Autore › Luigi Bernardi

Autore

 

Luigi Bernardi

Luigi Bernardi è nato nel 1953, a Ozzano dell’Emilia, vicino a Bologna, città dove attualmente vive. Ha creato alcune case editrici di fumetti e diretto riviste di settore. All’inizio degli anni Novanta, con Granata Press, ha cominciato a occuparsi di narrativa. Il suo lavoro di editor di fumetti e narrativa è riassunto in Granata Press (Mobydick, 2000). Tra i suoi libri: Niente da capire (Perdisa Pop, 2011), Senza luce (Perdisa Pop, 2009), Atlante freddo (Zona, 2006).

IN CATALOGO

Uomini sempre poco allineati

La mattina del 16 ottobre ci ha lasciato Luigi Bernardi, grande e singolare personalità dell’editoria italiana. Nostro carissimo amico, compagno, consigliere, collaboratore, autore.
Luigi è stato un importante editore di riviste di fumetti di qualità nel corso degli Ottanta e primi Novanta. Poi ha fondato e diretto la casa editrice Granata Press. Aggredito in quegli anni dalla malattia ha dovuto abbandonare l’impresa dedicandosi poi alle collaborazioni con case editrici di suo gradimento. Tra queste la nostra, che al suo nascere ha subito puntato col suo caratteristico occhio aquilino. Lo stesso occhio che nel suo lungo percorso di scavo e ricerca gli ha permesso di scoprire a colpo sicuro alcune stelle della narrativa italiana.

continua ›

Pallottole vaganti
-50%

Pallottole vaganti

101 omicidi italiani

In Italia ci sono 11 milioni di persone che soffrono di disturbi psichici. Di questi, il 30% è certificato come potenziale autore di gesti pericolosi, contro se stesso o contro il prossimo. In altre parole, ci sono oltre tre milioni di pallottole vaganti che possono colpire da un momento all’altro, senza preavviso, fino a uccidere. È una malattia profonda, che nasce da diverse forme di disagio sociale e che non sembra trovare risposte e cure adeguate.

€ 10.5 € 5.25 fuori catalogo
A sangue caldo

A sangue caldo

Criminalità, mass media e politica in Italia

A leggere i giornali e guardare la televisione sembra che l’Italia sia un paese dominato dalla paura. Ad ascoltare i partiti politici il tema della “sicurezza” sarebbe in testa alle preoccupazioni degli italiani. Tutto questo mentre le statistiche dimostrano il contrario, ovvero che il crimine nel nostro paese è in netta e progressiva diminuzione e, d’altra parte, non c’è mai stata così tanta ostentazione della ricchezza da parte di singoli cittadini.

€ 12.9 € 10.32 Esaurito