Autore › Guido Borio

Guido Borio è nato a Torino nel 1954, laureato in Lettere Moderne con indirizzo storico, lavora nell’ambito delle cooperative sociali.

IN CATALOGO

Gli operaisti

,

Gli operaisti

In Italia, alla fine degli anni Cinquanta, un ristretto gruppo di intellettuali e militanti politici di base inaugura, con la rivista «Quaderni rossi», un percorso di pensiero critico nei confronti dell''ortodossia marxista, che segnerà in modo indelebile i destini dei movimenti sociali dei decenni successivi. Gli operaisti sono passati alla storia come gli autentici innovatori della politica come azione rivoluzionaria. I loro detrattori li hanno invece bollati come i «cattivi maestri», ispiratori di teorie e pratiche estremistiche, parti delle quali sarebbero sfociate nel terrorismo di fine anni Settanta.

Gli operaisti
€17,00
€20,00
Lista dei desideri


Futuro anteriore

,

Futuro anteriore

Dai «Quaderni rossi» ai movimenti globali: ricchezze e limiti dell'operaismo italiano

Che cos’è l’operaismo? Quando e come è nato quello straordinario laboratorio politico specificamente italiano che ha contribuito a rinnovare il lessico e le categorie dell’analisi politica e ha tracciato un’altra strada rispetto al marxismo classico? Chi sono i suoi esponenti e quali sono le loro divergenze?

ESAURITO
€20,00
Lista dei desideri