Lo sciopero umano

Lo sciopero umano e l’arte di creare la libertà

€ 13.00 in uscita

Claire Fontaine è il nome singolare e femminile di un «artista collettivo» attivo soprattutto tra Francia, Italia e Stati Uniti dall’inizio degli anni Duemila. Con la sua arte concettuale e politica, l’artista Claire Fontaine si è affermata tanto nel mondo dei musei e delle gallerie che trattano arte contemporanea quanto nel mondo delle pratiche militanti in cerca di nuovi immaginari della sovversione. Migrazioni, società di controllo, rapporti tra i generi, sessualità, individualità, lavoro, movimenti politici e sociali, rivoluzioni, statuto dell’arte, statuto delle merci, praticabilità dell’amore, reclusione della famiglia… sono alcuni dei temi che Claire Fontaine tratta con le sue opere ormai diffuse nei musei di tutto il mondo. Claire Fontaine è tuttavia anche, e soprattutto, un’entità pensante, capace di scrittura e di produzione teorica, che questo libro raccoglie. Con trenta brevi saggi capaci di affinare le armi della critica dell’esistente e della produzione di concetti: lo «sciopero umano» per pensare le condizioni dell’emancipazione quando ogni spazio di libertà sembra precluso; l’artista ready-made scagliato contro l’identità individuale come unica forma di riconoscimento sociale; un nuovo femminismo per vivere l’amore. Un piccolo libro di grande potenza teorica, dove la critica s’intreccia a neologismi, suggestioni e a un’arte della sovversione che maneggia con perizia immagini, teoria e poetica.