Un testo inedito di Primo Moroni

DeriveApprodi n.0

All’inizio del 1992 si discuteva con Primo Moroni delle necessità di tentare il riavvio di un percorso di riflessione dopo la terribile stagione della desertificazione mentale del decennio Ottanta. Ovviamente si riteneva che a tal fine lo strumento principe fosse ancora quello della rivista politica.

Quello che pubblichiamo di seguito è un documento che ha una sua straordinarietà: si tratta della scansione di un testo inedito di Primo Moroni, che ha fatto da fondazione della rivista DeriveApprodi, il cui numero zero fu pubblicato nel luglio dello stesso 1992 con la frase “E’ possibile pensare che un lungo periodo di distruzione delle intelligenze collettive cominci a volgere al termine e che nelle metropoli stia emergendo una nuova percezione del presente”

Leggi in PDF